Sampdoria, morto Ermanno Cristin, detto “Bisontino” – La Gazzetta dello Sport

Sampdoria, morto Ermanno Cristin, detto “Bisontino” – La Gazzetta dello Sport


Ex attaccante, era stato una bandiera del club blucerchiato negli Anni 60 e 70 ed era rimasto indimenticato nel cuore dei tifosi per un gol segnato a Zoff, contro la Juve, nel 1971

La Sampdoria piange l’ex attaccante Ermanno Cristin, scomparso oggi a 74 anni dopo una lunga malattia. “Bisontino”, questo il suo soprannome a causa della sua stazza, era stato una bandiera del club blucerchiato negli Anni 60 e 70 ed era sempre rimasto legato alla città di Genova. Protagonista con 192 presenze e 35 gol in Serie A con la maglia della Samp, Cristin era rimasto indimenticato nel cuore dei tifosi soprattutto per un gol segnato a Zoff, contro la Juventus, nel 1971. Nella sua carriera, “Bisontino” aveva vestito pure le maglie di Monza, Mantova, Livorno, Acireale ed Entella.

IL COMUNICATO—  

“Umile, spontaneo, generoso. Bisontino era fatto così e non si poteva non amarlo. Fuori e dentro il rettangolo verde. Bastava nominargli la Sampdoria e i suoi occhi azzurri brillavano riempiendosi di lacrime di gioia, la stessa che esplodeva quando, con il 9 cucito sulla schiena, segnava all’Inter o alla Juve e ci regalava salvezze a cavallo tra i ’60 e i ’70 – ricorda il club sul proprio sito ufficiale -. Momenti indelebili che lo avevano fatto sentire uno di noi. E uno di noi, Ermanno Cristin, il nostro Bisontino, lo sarà per sempre. Il presidente Massimo Ferrero e tutta la società porgono alla famiglia Cristin le più sentite condoglianze”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *