Lazio, Inzaghi sfida la Juve: “Stiamo facendo grandi cose, ma restiamo umili” – La Gazzetta dello Sport

Lazio, Inzaghi sfida la Juve: “Stiamo facendo grandi cose, ma restiamo umili” – La Gazzetta dello Sport


All’inaugurazione dello Store vicino Piazza di Spagna presenti anche Lotito e Immobile: “Tifosi, sabato ci serve il vostro entusiasmo”

La Lazio nel centro di Roma, a pochi chilometri da Piazza della Libertà, dove è stata fondata. Nel pomeriggio di oggi la società biancoceleste ha inaugurato il proprio negozio ufficiale in Via della Propaganda, strada che parte dalla centralissima Piazza di Spagna. Ad assistere al taglio del nastro effettuato dal presidente Lotito un migliaio di tifosi, euforici anche per il momento che sta vivendo la squadra, attualmente terza in classifica.

L’INAUGURAZIONE—  

Nel negozio vengono rimandati in continuazione le immagini dei trofei conquistati dalla Lazio nei suoi 120 anni di storia con le interviste ai protagonisti ad anni di distanza. Per tutto lo store slogan quali “I colori dei nostri padri, i colori dei nostri figli”, tanto cari ai tifosi. Presenti, oltre all’aquila Olympia, anche i campioni del passato come Pino Wilson e Giancarlo Oddi, campioni d’Italia nel 1974. Quando, intorno alle 18, sono arrivati giocatori (Adekanye, Correa, Immobile, Lulic, Bastos) e tecnico il volume dei cori, già alto, si è alzato ulteriormente. Per questo Immobile ha lanciato un appello ai tifosi in vista della partita di sabato con la Juventus: “Intanto forza Lazio – ha esordito strappando un grande applauso alla gente –. Grazie per l’entusiasmo che ci trasmettete, stateci vicino. Sabato dobbiamo essere tanti, insieme possiamo farcela”. Anche Correa è carico in vista della sfida ai bianconeri: “Loro hanno sempre una squadra composta da grandissimi giocatori, possono fare male a chiunque in qualsiasi momento, noi dobbiamo restare concentrati e cercare di vincere”.

COMMENTI—  

“Bello avere nel cuore di Roma un negozio così elegante e grande – ha spiegato Inzaghi –. Prenderò qualcosa anche per i miei figli. Sono contento che la gente sia entusiasta, le vittorie fanno questo effetto e i ragazzi sono sereni”. Il tecnico ha poi parlato della Juve: “Dobbiamo disputare una partita importante, dobbiamo essere compatti, con la consapevolezza che siamo un’ottima squadra, che stiamo facendo grandi cose”. A chi gli chiede se sia una sfida scudetto Inzaghi risponde schietto: “Dobbiamo restare umili, con i piedi per terra, ma continuare a guardare avanti”. Entusiasta anche Lulic, leggenda e capitano del club: “Devo fare i complimenti a tutti partendo dal presidente e arrivando fino ai ragazzi del marketing. È bellissimo avere un negozio in pieno centro storico, una società come la Lazio deve averlo. I tifosi sono sempre fondamentali per noi, non solo stasera ma anche ogni domenica sono il dodicesimo uomo”.

LOTITO—  

Comprensibilmente orgoglioso del nuovo negozio il presidente Lotito, presente insieme al figlio Enrico: “Finalmente abbiamo inaugurato il negozio – ha spiegato il presidente –. È la prima di una lunga serie di location che stiamo trovando per servire al meglio i tifosi e farli sentire orgogliosi dell’appartenenza a questa maglia”. Lotito ha però chiesto maggiore partecipazione in occasione delle partite: “Mi fa piacere vedere tutta questa gente, i laziali hanno grande cuore e passione ma troppo spesso mancano in termini di presenza allo stadio. Forse lo danno per scontato, mentre la squadra ha bisogno di sentire affetto e passione, è uno sprono in più per fare meglio. La squadra sta facendo bene e mi auguro che prosegua così. Quello che chiedo è che i laziali siano orgogliosi di esserlo e che lo dimostrino pubblicamente. La lazialità è uno stile di vita”. Lotito gongolava anche quando, improvvisamente, è entrato nello store il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero. I due si sono isolati e hanno parlato fitto, fitto. Anche gli avversari evidentemente, si sono complimentati con Lotito per il lavoro svolto. Ancora una volta. Questa volta nel cuore di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *