Paratici: “Dybala super. Miha fu vicino alla Juve. Conte? In bocca al lupo ma…” – La Gazzetta dello Sport

Paratici: “Dybala super. Miha fu vicino alla Juve. Conte? In bocca al lupo ma…” – La Gazzetta dello Sport


Il capo dell’area sport Juve premiato nella sua Piacenza: “Sarò sempre legato ad Antonio ma spero di arrivargli davanti. Mercato a gennaio? No, non ci serve nulla”

dal nostro inviato  Fabiana Della Valle

3 dicembre – 23:42
– PIACENZA

Fabio Paratici a Piacenza si sente a casa e ci torna sempre molto volentieri. Stavolta lo ha fatto per ritirare un premio, Piacentino Benemerito 2019, assegnato dal Consiglio direttivo della Famiglia Piasinteina, accompagnato dal padre. Ne ha approfittato per parlare di tutto, dal mercato alla lotta con l’Inter in campionato.

FIDUCIA IN DYBALA —  

“Lo acquistammo con grande entusiasmo e facendo un enorme investimento, quindi ci abbiamo sempre creduto, ma quando è rientrato lo abbiamo trovato fortemente motivato. Dybala è stato uno degli acquisti più difficili in questo ciclo juventino, gli abbiamo dato la 10, più di noi non ha mai creduto nessuno in Dybala”.

MIHA E SARRI—  

“Mihajlovic è stato vicino a essere l’allenatore della Juventus, un guerriero, un sollievo che stia meglio. Sarri negli anni precedenti ci aveva colpito con il Napoli, abbiamo provato sulla nostra pelle quanto fosse bravo. Ha mostrato un grande calcio anche in un ambiente difficile come il Chelsea e come la Premier League. Il mix di queste cose ci ha spinto a considerarlo l’allenatore ideale per la Juventus”.

PALLONE D’ORO—  

“Anche quest’anno lo meritava Cristiano, l’anno scorso figuriamoci: aveva segnato 15 gol in Champions, la maggioranza dei quali dagli ottavi in poi, in partite complicate”.

CONTE E MERCATO—  

“All’inizio mi faceva effetto vederlo all’Inter. Non avevo dubbi che sarebbe stato un duello con loro e sono sicuro che andrà avanti fino alla fine. Ringrazierò sempre Antonio per quello che ha fatto per la Juventus, siamo comunque legati a lui e gli faccio l’in bocca al lupo, ma non troppo. Non abbiamo intenzione di tornare sul mercato a gennaio, abbiamo una rosa competitiva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *