Juve, strana festa senza Higuain, Cuadrado e Pjanic – La Gazzetta dello Sport

Juve, strana festa senza Higuain, Cuadrado e Pjanic – La Gazzetta dello Sport


Dopo la vittoria sul Parma, i bianconeri sono andati come sempre a festeggiare coi tifosi, ma tre giocatori erano già in spogliatoio. Il Pipita era di pessimo umore, il colombiano non stava bene. E Mire?

La squadra a salutare i tifosi nella zona della curva, Higuain, Pjanic e Cuadrado in spogliatoio. Il finale di Juventus-Parma di domenica sera ha colpito per questa scena piuttosto insolita: tre giocatori che si staccano dai compagni e si astengono dalla festa collettiva per il +4 sull’Inter.

I motivi della scelta dei tre sono differenti… e il grande freddo dell’inverno torinese non è in cima alla lista. O meglio, può avere influito su Cuadrado, che non stava bene ed è in dubbio anche per Juve-Roma di mercoledì per una forma influenzale. Differenti le ragioni della “corsa in spogliatoio” di Higuain, chiaramente non felice dopo una partita in cui ha giocato mezz’ora senza lasciare il segno, soprattutto perché il Pipita è alla terza partita consecutiva cominciata dalla panchina. Un inconveniente quasi inevitabile in queste settimane di turnover, con Sarri convinto che il tridente nobile (Dybala-Higuain-Ronaldo) non possa giocare dal primo minuto, se non contro avversarie molto particolari.

Meno semplice comprendere la decisione di Pjanic, che potrebbe essersi risparmiato il saluto ai tifosi perché non entusiasta del tifo di domenica sera, non caldissimo come la temperatura di Torino.

Il chiarimento—  

Nessun caso particolare, comunque. Qualche giocatore in spogliatoio ha parlato anche di questo, un chiarimento normale in un ambiente come la Juventus, in cui i senatori – Buffon, Chiellini, Bonucci – sono importanti anche per la capacità di capire gli umori dei compagni. La Juve tornerà in campo mercoledì sera, in Coppa contro la Roma, e come sempre ci saranno scelte da fare per Maurizio Sarri. Il solito rebus dell’attacco, il ritorno di Bentancur in mezzo al campo, magari qualche pensiero anche in difesa, considerato che Rugani ha giocato bene nell’unica occasione concessa recentemente, proprio in Coppa contro l’Udinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *