Serie B, ancora un gol fantasma a Cosenza… nella stessa porta! – La Gazzetta dello Sport

, , Leave a comment


Nel derby col Crotone, il colpo di testa di Sciaudone che avrebbe dato il pareggio alla squadra di Braglia viene respinto da Cordaz ben oltre la linea di porta. Ma arbitro e assistente non vedono

Ancora un gol fantasma, nello stesso stadio e nella stessa porta: un caso davvero incredibile. Grandi polemiche nel derby calabrese tra Cosenza e Crotone, posticipo del 20° turno di Serie B: al “San Vito-Marulla” vincono 1-0 gli ospiti, che consolidano così la terza posizione in classifica, ma la squadra di Braglia protesta per un clamoroso gol non assegnato. Al 79′, infatti, Sciaudone trova il tempo giusto per il colpo di testa su corner e manda in porta il pallone che varrebbe l’1-1: Cordaz lo smanaccia quando ormai è troppo tardi, ma l’arbitro Abbattista non interviene, mal consigliato dall’assistente che lascia correre. In assenza di tecnologia, niente gol e sconfitta per il Cosenza, che resta terz’ultimo in zona retrocessione. Decide la rete di Messias al 12′ del primo tempo.

Il precedente—  

Curiosamente, il 26 dicembre era accaduto un episodio analogo: l’unica differenza è che, in quel caso, a beneficiarne fu il Cosenza. Nel match con l’Empoli, infatti, il tiro di Ricci che avrebbe dato il pareggio ai toscani non s’è tramutato in gol, nonostante il pallone avesse varcato la linea di un metro, dopo aver sbattuto sulla traversa. Senza Var e senza Goal-line Technology la Serie B è ancora esposta a sviste grossolane di questo genere.

 

Leave a Reply