I consigli al fantacalcio per la 24esima giornata di Serie A – La Gazzetta dello Sport

, , Leave a comment


Ecco come vediamo al fantacalcio il 24esimo turno di campionato

Marco Guidi

15 febbraio – 10:59
– Milano

Ultima giornata prima che ricomincino le coppe europee. S’inizierà in pratica a giocare ogni tre giorni, almeno per le squadre ancora impegnate nelle competizioni continentali. Turnover? Per ora sembra poco, per la gioia dei fantallenatori. Ecco le dritte partita per partita.

Lecce-Spal—  

Pochi attaccanti in Serie A sono in stato di grazia come Lapadula: 7 gol nelle ultime 10 partite giocate. Puntare su di lui è naturale, mentre a Donati dietro tocca un cliente scomodo come Di Francesco. Nella Spal, però, a giovare di più del cambio di modulo con l’arrivo di Di Biagio in panchina potrebbe essere Strefezza da esterno d’attacco nel tridente. Cionek terzino destro, invece, non ci emoziona.

Bologna-Genoa—  

Barrow è recuperato ed è il giocatore più in forma degli emiliani, anche se al Dall’Ara ci si aspetta una partita più chiusa di quella di settimana scorsa all’Olimpico contro la Roma. Tra i liguri capitan Criscito è rimasto con lo spirito giusto e l’acquisto di Masiello ha fatto sì che si spostasse più avanti sulla fascia sinistra. Gli sconsigliati: Denswil non è ancora una sicurezza, Ankersen come sostituto di Ghiglione è di certo meno Magic.

Atalanta-Roma—  

Il metronomo De Roon torna dalla squalifica: non sarà il giocatore più appariscente della Dea, ma fa la differenza sulle prestazioni della squadra di Gasperini. Ma anche tra i giallorossi c’è un ritorno importante, quello di Pellegrini, che se trova le distanze giuste tra i reparti nerazzurri può spaccare la partita. Fonseca dovrà invece preoccuparsi della fase difensiva, dove Bruno Peres può andare in difficoltà. Tra i nerazzurri Toloi può soffrire Mkhitaryan.

Udinese-Verona—  

De Paul ha decisamente cambiato marcia da un po’ di tempo, è lui l’uomo in più di Gotti. Nell’Hellas l’impatto di Borini è stato decisamente positivo e da falso nove l’ex Milan ha decisamente un suo perchè anche al fantacalcio. Sconsigliati: De Maio contro il Brescia l’ha combinata grossa, ne risentirà? Gunter dietro è la colonna meno salda di Juric.

Juventus-Brescia—  

Lombardi con qualche assenza pesante, campioni d’Italia in un periodo decisamente poco brillante. Tra i bianconeri scontato indicare CR7, mentre l’appannato Pjanic può soffrire un po’ l’aggressività del centrocampo ospite, con Bisoli sugli scudi dopo il gol all’Udinese. Nel Brescia difficile immaginare Ayé segnare il suo primo gol in Italia all’Allianz Stadium.

Sampdoria-Fiorentina—  

Ramirez e Quagliarella hanno “matato” il Toro, ma occhio anche a Gabbiadini, in grande crescita nelle ultime settimane e cliente pericoloso per Caceres. Pulgar in mediana non è nel suo momento migliore in viola. Non che il suo dirimpettaio Vieira ci offra più garanzie, con la squalifica di Ekdal. Chiesa si è sbloccato con l’Atalanta e sta pian piano tornando quello di inizio stagione.

Sassuolo-Parma—  

Il ritorno di Berardi ha fatto benone alla squadra di De Zerbi e la novità è che Mimmo riesce a essere positivo anche quando non segna. In rialzo le quotazioni di Hernani tra gli ospiti, mentre Cornelius è sempre tormentato da piccoli guai fisici. Tra i neroverdi, Obiang è il meno convincente in termini fantacalcistici.

Cagliari-Napoli—  

i Qualche assenza per Gattuso, che può lanciare Elmas a sinistra: il ragazzo ha i numeri e giocare più avanzato aumenta le chance di bonus. Torna anche Allan in mediana, ma prima vogliamo vedere la sua condizione. Tra i padroni di casa, Joao Pedro è orfano dello squalificato Nainggolan, ma in casa rende più che fuori. Meno euforia per l’impiego di Ionita a centrocampo.

Lazio-Inter—  

Il big match. Puntiamo sulla fantasia: da una parte Luis Alberto, dall’altra Eriksen, che dovrebbe essere lanciato finalmente dal 1′. Jony titolare per l’assenza di Lulic, ma già all’andata non è piaciuto contro i nerazzurri. Tra gli uomini di Conte, Skriniar ha fatto maluccio nel derby e ultimamente ha un rapporto troppo stretto con i cartellini gialli.

Milan-Torino—  

Rebic è finalmente arrivato a Milano: quello del girone d’andata era il cugino. I problemi di Pioli sono piuttosto dietro: Calabria a destra lascia a desiderare, così come Conti (squalificato). Capitolo Toro: riecco Ansaldi, una buona notizia anche per i fantallenatori. Torna anche Baselli, ma in che condizioni sarà?

 

Leave a Reply