L’Inter si gode Candreva: da comparsa a protagonista nella volata scudetto – La Gazzetta dello Sport

, , Leave a comment


Antonio ha già disputato lo stesso numero di gare in A di tutto lo scorso anno ma raddoppiando il minutaggio. Con Conte è tornato importante e domani lo aspetta la “sua” Lazio…

La differenza sta tutta nei numeri. E ovviamente nella considerazione. Antonio Candreva è stato a tutti gli effetti il primo vero colpo dell’Inter di Antonio Conte. Un giocatore ritrovato, capace non solo di contribuire ma anche di fare la differenza in alcune gare della prima parte di stagione. Per capirci, finora Candreva ha totalizzato 18 presenze in Serie A, le stesse collezionate nell’arco di tutto il campionato della passata stagione sotto la guida di Luciano Spalletti. E il minutaggio è già più che raddoppiato: nello scorso campionato ha chiuso con 493 minuti giocati, che spalmate nelle 18 presenze diventano sinonimo di tante apparizioni, spesso sul finire del match: oggi il conta minuti di Candreva in A dice 1.191′ in campo, con 14 partite da titolare e 4 da subentrante.

Trasformazione—  

Domani sfiderà il suo passato, quella Lazio che lo ha consacrato al grande calcio e di cui era diventato capitano e giocatore simbolo prima del trasferimento all’Inter. Un trasferimento figlio della voglia di Candreva di “vincere” qualcosa di grande. Finora la missione è andata male, ma quest’anno il nuovo Antonio sembra davvero un uomo in missione. Finalmente di nuovo al centro del progetto, finalmente di nuovo capace di essere decisivo. Con gli assist più che con i gol, ma sopratutto con tanta corsa e sacrificio in fascia. La cura Conte ha funzionato, ora non resta che l’ultimo step: la Lazio è la prima avversaria di una volata scudetto che si annuncia lunga e per niente scontata. E Candreva vuole esserne protagonista.

 

Leave a Reply