Milan, 4-2-3-1 con Ibrahimovic davanti a Rebic, Calhanoglu e Castillejo: la svolta – La Gazzetta dello Sport

Milan, 4-2-3-1 con Ibrahimovic davanti a Rebic, Calhanoglu e Castillejo: la svolta – La Gazzetta dello Sport


Il 4-2-3-1 con cui il Milan ha affrontato Inter e Juventus garantisce copertura e mette ognuno in grado di rendere al meglio. Il danno collaterale? Paquetà è ai margini e anche Leao si trova a rincorrere

Se due partite sono poche per considerarlo un approdo definitivo, è pur sempre l’abito da sera con cui Stefano Pioli ha deciso di vestire il Milan contro Inter e Juventus, coefficiente di difficoltà massimo. Con risultati eloquenti in termini di equilibri e chimica. “Ibra per tutti, tutti per Ibra” si è tradotto nella volontà tattica di appoggiare lo svedese con una trequarti che ha al centro Hakan Calhanoglu e sulle fasce chi come Samuel Castillejo e Ante Rebic ha saputo scalare le gerarchie rossonere per ritagliarsi un posto al sole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *