Inter, Lukaku: “Difficile pensare al calcio quando la gente muore” – La Gazzetta dello Sport

Inter, Lukaku: “Difficile pensare al calcio quando la gente muore” – La Gazzetta dello Sport


L’attaccante dell’Inter ha risposto alle domande dei fan: dal tifo per i Lakers alla voglia di Maldive. “L’esultanza preferita? Un urlo per mio figlio e mia mamma”

Romelu Lukaku ha accettato di rispondere ad alcune domande dei tifosi sul suo profilo Twitter. Ma precisando subito: “In questo periodo ho risposto più o meno a tutte le domande sul calcio, quindi mi aspetto domande su altri argomenti”.

un pensiero a chi soffre

—  

La prima domanda, quindi, è stata sul momento attuale senza calcio e con molte sofferenze per tutti. “E’ difficile per me godermi le cose in questo momento quando le persone stanno ancora morendo e quando le persone non possono riprendere la loro vita normale”, ha spiegato Romelu. Che poi ha affrontato argomenti più leggeri. La sua località di vacanze preferita è Los Angeles, “vorrei andare alle Maldive un giorno. Ma è una meta per le coppie, io sono single quindi non ci vado”. I rapper preferiti sono “quelli della vecchia scuola. Due sono americani e sono noti 2pac e Snoop Dogg. In questo momento mi piace Meek Mill”. Lukaku ha detto di essere diventato tifoso dei Lakers dal 2007, ma ha promesso che prima o poi andrà a vedere una partita dell’Olimpia.

l’esultanza preferita

—  

Lukaku ha detto di non sapere ancora quando si ritirerà, ma quando accadrà “vorrò passare un po’ di tempo con la mia famiglia”. L’esultanza preferita, infatti, è “un urlo per mio figlio e per mia mamma”.