tornano i caffè letterari, studenti design fanno lezione da Rivoire – Libero Quotidiano

, , Leave a comment


Firenze, 21 set. (Labitalia) – Lezione in un caffè storico, tra i più chic della città. Accade a Firenze, dove lunedì 28 settembre, Rivoire, rinomato caffè che si affaccia proprio su Piazza della Signoria, accoglierà la prima lezione per studenti e docenti del Corso di Laurea Magistrale in Fashion System Design dell’Università di Firenze. Il caffè Rivoire allestirà per gli studenti lo spazio esterno su Piazza della Signoria dalle ore 15 alle ore 18. L’incontro si chiamerà Let’s Start e si ricomincia proprio da qui: da Rivoire.

“La scuola e l’università devono sperimentare nuove forme di didattica e di trasmissione del sapere. Dopo i lunghi mesi del lockdown si sta ritrovando e rivalutando l’importanza delle relazioni, base della vita universitaria e scolastica. Ma il Covid impone alcune regole necessarie per contenere il contagio, per questo l’Università di Firenze sta progettando nuovi modi di vivere l’insegnamento”, spiega una nota del Dida (Dipartimento di architettura e design) dell’Università di Firenze.

“L’emergenza che stiamo vivendo induce profonde trasformazioni sia nella didattica sia nelle città, e questo vale ancor più per Firenze, che improvvisamente svuotata dai turisti internazionali, vive grandi difficoltà. Locali, caffè, hotel, ristoranti, artigiani fanno fatica a trovare una nuova via in questo cambiamento radicale della società globale”, annota l’ateneo fiorentino.

Il corso di Laurea Magistrale in Fashion Design ha, quindi, deciso di incontrare gli studenti periodicamente in alcuni dei più importanti luoghi fiorentini e di fare della lezione un momento di incontro, di discussione e di interazione anche con la città. In questo modo, proprio come succedeva ad inizio del secolo scorso, artisti, intellettuali, studenti e accademici possono contribuire a ridare vitalità ai caffè, ai ristoranti, ai locali del centro di Firenze che in questo momento stanno soffrendo.

Firenze tra la fine dell’800 e il 900 era la città dei caffè letterari. I tavoli di Gilli, Paskowski, le Giubbe Rosse, Rivoire, il Gran caffè San Marco erano assiduamente frequentati da artisti, letterati e musicisti che fecero la storia della letteratura e dei principali movimenti artistici innovativi dell’Italia e non solo.

“Dopo cento anni, la città può ridisegnare la propria missione recuperando i valori culturali di innovazione e creatività che le sono propri”, conclude la nota dell’Università di Firenze.

 

Leave a Reply